Il presidente del CSS a dicembre 2020

Professore Gerd Folkers

15-20120401 swtr folkers gerd


Sono molto lieto di poter presiedere il Consiglio svizzero della scienza (CSS) per gli anni dal 2016 al 2019. Ciò che mi preme è apprendere quali sono le posizioni degli attori attivi in questo campo. Insieme a loro vorrei contribuire affinché le eccellenti prestazioni scientifiche e innovative della Svizzera possano essere fornite anche in futuro. L’apporto assolutamente fondamentale della scienza all’innovazione, infatti, è a rischio. La ricerca di soluzioni radicalmente nuove è messa a repentaglio da un sistema fondato su incentivi talvolta sbagliati e su aspettative utilitariste esagerate. Il nostro Consiglio non rifletterà soltanto sugli scenari futuri, ma anche sull’utilità di certe strutture consolidate. Lo farà partendo da una prospettiva nazionale, commisurata agli sviluppi globali e attenta sia alle nuove correnti sia alle costellazioni vigenti, che valuterà nell’interesse del nostro Paese.
La prassi quotidiana dei membri del Consiglio sia nella ricerca di base sia in quella industriale e applicata, la varietà delle discipline e le numerose esperienze maturate dalla Segreteria permettono di guardare al panorama scientifico svizzero in un’ottica indipendente ed equilibrata e di collocarlo nel contesto internazionale su un periodo medio-lungo. Il nostro obiettivo rimane quello di migliorare le condizioni quadro per lo spazio svizzero della formazione, della ricerca e dell’innovazione ai fini di uno sviluppo armonioso.


Indirizzo
Consiglio svizzero della scienza CSS
Professore Gerd Folkers
Einsteinstrasse 2
CH-3003 Berna

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il presidente designato a partire dal 2021

Prof. Dr. Sabine Süsstrunk

Sabine Suesstrunk

Il 12 agosto 2020 il Consiglio federale ha nominato Sabine Süsstrunk, professoressa alla Facoltà d’informatica e scienze della comunicazione del politecnico federale di Losanna, come presidente del Consiglio svizzero della scienza (CSS). Dal 1° gennaio 2021 Sabine Süsstrunk subentrerà quindi a Gerd Folkers, che presiede il CSS dal 2016.


 Dopo gli studi in fotografia scientifica al politecnico federale di Zurigo (ETH), Sabine Süsstrunk ha conseguito un master in editoria elettronica («electronic publishing») all’Università di Rochester (Stati Uniti). Ha quindi lavorato per quattro anni presso la società Corbis Corporation come ricercatrice responsabile di scienze dell’immagine nell’ambito dell’Advanced Technology Group USA Inc. Dal 1999 al 2014 è stata inizialmente assistente e poi titolare di cattedra al politecnico federale di Losanna (EPFL), avendo ottenuto il dottorato in scienze informatiche nel 2006 all’Università dell’Anglia orientale a Norwich (Regno Unito). Dal 2014 è professore ordinario al Laboratorio d’immagini e rappresentazione visiva dell’EPFL. Nel 2015 ha inoltre assunto la direzione del Digital Humanities Institute presso il Collège des humanités dell’EPFL.


Sabine Süsstrunk conosce molto bene il sistema svizzero di formazione, ricerca e innovazione e le sue interconnessioni sul piano internazionale, nonché gli strumenti e le prassi di promozione.


Conformemente alla legge sulla promozione della ricerca e dell’innovazione, il Consiglio scientifico svizzero (CSS) è una commissione extraparlamentare i cui membri e presidente sono nominati dal Consiglio federale. Il CSS presta consulenza all’esecutivo in tutte le questioni relative alla politica della ricerca e dell’innovazione, di propria iniziativa oppure su mandato del Consiglio federale stesso o del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR). Si compone attualmente di 15 membri, che vantano comprovate competenze interdisciplinari in materia di scienza, formazione professionale e innovazione.

 

Prof. Dott. med.