• Programma di lavoro

Il Consiglio svizzero della scienza CSS è l’organo consultivo del Consiglio federale per le questioni riguardanti la politica in materia di scienza, scuole universitarie, ricerca e innovazione. Per ogni periodo amministrativo il CSS elabora un programma di lavoro, in coordinamento con l'agenda delle autorità politiche. Oltre alle sue priorità, il Consiglio conserva un margine di manovra per poter rispondere alle richieste del Consiglio federale.



Il programma di lavoro 2020-2023

Insegnamenti da trarre dalla pandemia di Covid-19
Le crisi perturbano tutti gli aspetti della vita, eppure un sistema funzionante di educazione, ricerca e innovazione è essenziale per affrontare le situazioni di crisi. Il CSS si impegna a creare le condizioni affinché la Svizzera possa sviluppare, mantenere e anche sfruttare al meglio le competenze scientifiche chiave per affrontare crisi future.
Lavori in corso

Ampiezza e organizzazione adeguate del sistema svizzero ERI
Da un lato, si mira ad allineare i compiti e gli obiettivi del sistema ERI con le esigenze della società e dell’economia svizzere. Dall’altro, i ricercatori, i laureati e le istituzioni scientifiche dovrebbero assicurare la loro competitività a livello internazionale. Il CSS intende far luce sui vantaggi e gli svantaggi del sistema scientifico svizzero, che si distingue per la sua relativa ampiezza e il suo grado d’integrazione internazionale.
Lavori in corso

Formazione, ricerca e innovazione in una società digitale
Le differenze tra i singoli studenti per quanto riguarda la capacità di utilizzare e comprendere le tecnologie digitali, così come l’accesso ineguale alle infrastrutture di questo tipo, possono generare un divario digitale. La disuguaglianza di opportunità è una minaccia per la formazione, la ricerca e l'innovazione. Il CSS contribuisce all'analisi delle competenze e delle capacità particolarmente importanti in una società digitale.
Lavori in corso

Mandati
Le valutazioni, le perizie e le prese di posizione affidate al CSS sono strettamente legate alle priorità che il Consiglio stesso si è prefissato. In particolare, per questo periodo amministrativo sono previsti i seguenti lavori:

  • Valutazione istituzionale globale del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica
    Lavori in corso
    Valutazione istituzionale globale del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS)
    La Confederazione rivede continuamente la propria politica di promozione nel settore dell'educazione, della ricerca e dell'innovazione per sviluppare il sistema ERI. La SEFRI ha pertanto incaricato il CSS di effettuare una valutazione globale del FNS come istituzione e del suo ruolo nel sistema nazionale ERI, nel contesto del nuovo spazio universitario svizzero. La valutazione si concentra in particolare sul portafoglio di progetti promossi dal FNS, sulla funzione e sull'impatto della politica di promozione del FNS nel sistema ERI svizzero, nonché sugli strumenti centrali di promozione del FNS e sul loro sviluppo. Nella valutazione, inoltre, sono incluse le interfacce e la cooperazione con Innosuisse.
    Le componenti principali della valutazione sono il rapporto di base del FNS (autovalutazione), quattro studi di approfondimento del CSS e il rapporto di un panel internazionale di esperti. 

    Rapporto (PDF, 9.8 MB): Introduzione, risultati e valutazione del CSS in tedesco e francese. Rapporto del panel di esperti internazionali in inglese
    Appendice I - IV (PDF, 7.3 MB)
    Appendice V - VIII (PDF, 7 MB)
    Appendice IX - XIII (PDF, 3.8 MB)

  • Strutture di ricerca d’importanza nazionale (secondo l’articolo 15 della legge federale sulla promozione della ricerca e dell’innovazione) – esame delle domande di sussidio per il periodo 2025–2028.

 

Studio
Studio critico sui servizi di consulenza in materia di politica scientifica nell'Amministrazione federale e nel mondo politico in Svizzera (esecutivo)

 

Lavori in corso
La Confederazione dispone di una vasta gamma di consulenti interni ed esterni in materia di politica scientifica. Nel contesto della crisi di COVID è lecito chiedersi fino a che punto le offerte esistenti vengano sfruttate durante una crisi e quanto il sistema attuale sia (ben) preparato alle crisi. Questo studio critico si prefigge di descrivere la gamma di consulenti di politica scientifica esistenti e di formulare raccomandazioni affinché la politica, l'Amministrazione e il mondo scientifico siano preparati meglio ad affrontare le future situazioni di crisi e affinché la competenza scientifica possa essere usata in modo appropriato ed efficiente nelle crisi. Per delimitare il campo di esplorazione, l'indagine si concentrerà sulle strutture di consulenza scientifica della politica federale svizzera: commissioni extraparlamentari, unità di ricerca dell'Amministrazione federale, gruppi di esperti ad hoc, fornitori privati di servizi di ricerca e la «Swiss National Covid-19 Science Task Force».
Lo studio è firmato da Céline Mavrot (Università di Losanna), Caspar Hirschi (Università di San Gallo) e Fritz Sager (Università di Berna).

 

 



I seguenti principi orientano il lavoro del Consiglio:

Sostenibilità
Per un panorama universitario, della ricerca e dell’innovazione rivolto al futuro.

Resilienza
Per un sistema ERI che rafforzi la capacità di resistenza della società e dell’economia di fronte a sviluppi dirompenti.

Pari opportunità
Per un sistema ERI accessibile, che rappresenti il principio fondamentale della democrazia e la diversità della società svizzera.

Sicurezza dei dati
Per una gestione responsabile e trasparente dei dati relativi ai cittadini.



Programma di lavoro 2020–2023
Gennaio 2021

Download (PDF, 2 MB)

 

Der SWR in Kürze / le CSS en bref (Flyer zum Arbeitsprogramm / flyer du programme de travail; D/F)