• Überprüfung 1

In quanto organo consultivo indipendente del Consiglio federale, il CSS esamina periodicamente su mandato del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca DEFR la politica svizzera di promozione della ricerca e dell’innovazione. A tal fine, egli conduce valutazioni, perizie di piani pluriennali e verifiche dell’efficacia di misure statali. I risultati di questi tre tipi di valutazione contribuiscono, unitamente alle raccomandazioni del Consiglio, allo sviluppo della qualità del lavoro scientifico in Svizzera.

Il CSS può valutare istituti scientifici, strumenti e agenzie di promozione o provvedimenti governativi (cfr. LPRI, art. 54). Il principale metodo di cui si avvale è il processo di revisione tra pari (o «peer review»), che vede coinvolti i membri del Consiglio e/o vari esperti esterni specializzati nel campo scientifico in questione. Per maggiori informazioni rimandiamo alla «Nota sulle procedure e scelte metodologiche del CSS nel valutare politiche e programmi scientifici».

Il CSS sottopone a perizia istituzioni di ricerca, infrastrutture di ricerca e centri di competenza per la tecnologia che vengono sussidiati dalla Confederazione in base all’articolo 15 della legge federale del 14 dicembre 2012 sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (LPRI; RS 420.1) o che presentano una rispettiva domanda di sovvenzione. Il Consiglio si pronuncia periodicamente sui piani pluriennali di queste istituzioni.

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (e in un caso anche la Conferenza svizzera delle scuole universitarie) commissiona per il periodo 2016-2019 le seguenti valutazioni, perizie e verifiche dell'efficacia:

 

Precedenti analisi del CSS secondo l'articolo 15 LPRI: